Archivio per luglio 2008

Che meraviglia le riprese del Tour de France

Anche quest’anno è una prerogativa della RAI Radiotelevisione italiana cercare di essere all’altezza, per il tramite dei propri commentatori specializzati, delle sempre strepitose riprese della regia (francese) del Tour de France. Anche delle corrette tempistiche negli inserti pubblicitari non fanno male a questo confronto fra due modi, l’italiano e il francese, di intendere la televisione pubblica, molto lontani, quasi opposti nelle serate di varietà ma, per questi pomeriggi sportivi, in sinergia.

Le riprese aeree, in particolare, non hanno eguali in alcuna manifestazione del genere. E non sarà naturalmente merito solo del tipo di coltura delle campagne d’Oltralpe, del loro modo in qualche misura coscienzioso di alternare colori, rilievi e distese di pascoli. C’è un’intenzionalità forte in ogni cambio di inquadratura, e quasi nulla è lasciato al caso, anche se solo all’inatteso è affidato il capolavoro, che sia una moto che inchioda, ahimé, per soccorrere, senza smettere di riprendere, un’anziana colpita nel pieno della sua passione ciclistica dal simbolo più cocente della sua attenzione – un’intera bicicletta professionistica in fronte, per via di una caduta – sia che si tratti più piacevolmente di una stretta di mano prima del tempo, fra due compagni di squadra che sanno di dover perdere, e pure di aver fatto una gara eccezionale. Continua a leggere ‘Che meraviglia le riprese del Tour de France’

Stasera mi debutto, mi debutto con Emanuele Filiberto

null

Qualcuno penserà che se la grande novità dei format televisivi della prossima stagione si intitolerà Il ballo delle debuttanti, forse, in fondo, non deve trattarsi poi di questa grande novità. E forse avrebbe anche ragione. Abbiamo già visto, soprattutto col caso del Bachelor (presto soprannominato Becero), come questo tema delle verginelle morali non paghi troppo alle nostre longitudini.
Solo, nel caso del Becero, si trattava di concorrenti che alacremente si sarebbero dovute eliminare a vicenda per sperare di conquistare il cuore di uno scapolone d’oro di origine barese, scelto a dire il vero molto a immagine e somiglianza del committente Berlusconi Jr., anche se, ovviamente, conoscendo il vice-presidente di Mediaset, la scelta tendente all’omaggio in stile signore rinascimentale (invece che affrescato, rappresentato in forma di tableaux vivants) sarà al massimo scaturita da qualche addetto al casting particolarmente solerte. Beninteso.

Il ballo delle debuttanti, invece, prevede innanzitutto la presenza della produzione “forte” di Maria De Filippi. E non si tratterà affatto di una sperimentazione a fondi leggermente perduti, magari estiva, come nel caso del Becero. Partirà in pompa magna il 14 settembre, in prima serata su Canale 5, con tanto di doppia conduzione, rischiosissima a nostro parere, Garrison Rochelle e Rita dalla Chiesa. La figura del premio finale, che qualche stagione fa finiva per consistere in un semplice pugliese palestrato, questa volta sarà costituita in gran parte della presenza di Emanuele Filiberto di Savoia, membro della giuria (forse presidente), che accompagnerà coi suoi giudizi e le sue dichiarazioni in italiano la vincitrice per tutto il lungo percorso che la condurrà fino ai saloni dell’Opera di Vienna. Continua a leggere ‘Stasera mi debutto, mi debutto con Emanuele Filiberto’


Contatti

Potete scrivermi qui

Feed

Twitter

Badges

Blogarama - The Blog Directory Arts & Entertainment Blogs - BlogCatalog Blog Directory Sfondi Desktop Gratis per  Vista sfondo desktop

Mi avete fatto

  • 254,014 visite