I Griffin testimonial per Google

Domani in edicola su l’Opinione

La versatilità di un personaggio come Seth McFarlaine, il creatore dei Griffin (ma anche attore-doppiatore di gran parte dei suoi personaggi), deve ormai essere tale che può accettare incarichi dalla dirigenza del marketing di Google senza perdere l’occasione di fare le scarpe al loro mondo (quello dell’informatica, dei geek), e senza perdere per questo una preziosa collaborazione.

Google, il più influente motore di ricerca e fornitore di servizi web al mondo, ha proposto a McFarlaine di realizzare una serie di cartoon da inserire nel proprio circuito “Adsense”, la rete di pubblicità su web che ha rivoluzionato il modo di proporre contenuti e di rapportare i produttori di contenuto con gli inserzionisti pubblicitari. Questo, perché propone solo inserzioni in forte contestualità rispetto al contenuto delle pagine che le ospitano, da una parte dimostrandosi il meno possibile sgradite all’utente – che non deve per forza di cosa odiare una pubblicità di B&B se ha appena cercato Salento sul motore – e dall’altra profittevoli per l’inserzionista, che vedrà maggiormente colpito il proprio target di riferimento. Cosa c’entra tutto questo con i Griffin?

Seth ha realizzato per ora due spot, che sono disponibili già su Youtube, previa ovvia stringa di ricerca col suo nome, accoppiato a quello di Google (del resto, proprietario anche di Youtube), che saranno inseriti al posto del solito breve testo che, per tradizione, costituisce il nocciolo duro delle pubblicità Adsense.

Entrambi gli spot sono associati al marchio di Burger King, la catena di fast food, e sono divertentissimi, curati con lo stesso piglio di uno sketch di una puntata dei Griffin, e anche delle migliori.
Dopo il sipario aperto da un uomo coronato decisamente proveniente dal reame di “Burger”, il primo spot vede un Super Mario leggermente ingrassato compieri gli ultimi sforzi di fine livello, in uno dei suoi videogiochi, prima di sconfiggere il mostro Bowser e poter accedere alla stanza in cui la solita bellissima principessa viene tenuta prigioniera dal mostro.

Mario si esprime in un italoamericano di tutto rispetto, eppure la suddetta nobildonna non accenna a rispondere positivamente alla sua richiesta, che pare legittima, di essere baciato. Comincia un acceso litigio fra slang intraducibili e avances di facile comprensione. Mario, del resto, come urla alla sua partner, non sta mica chiedende di fare subito sesso, sta chiedendo solo un bacio. La situazione si risolve malissimo, con Mario che richiama il mostro, meno gentleman, che viene lasciato a questo punto da Mario e dall’inquadratura ad occuparsi della principessa.

Il secondo spot, intitolato “Un cane sulla piramide da 25000 dollari”, rasenta più da vicino la follia. La Piramide è un quiz televisivo americano in cui un concorrente deve indovinare una parola segreta cui viene condotto da un altro concorrente, che deve parlargliene senza naturalmente nominarla. Il problema, nella versione di Seth, è che il concorrente che conosce la parola è un cane, che si esprime solo abbaiando. Il suo collega dall’altra poltrona, naturalmente, non indovina. Quando scade il tempo, il cane, delusissimo dalla prestazione, si allontana dichiarando in perfetto inglese che si trattava solo della parola “frullatore”.

via

0 Responses to “I Griffin testimonial per Google”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Contatti

Potete scrivermi qui

Feed

Twitter

Badges

Blogarama - The Blog Directory Arts & Entertainment Blogs - BlogCatalog Blog Directory Sfondi Desktop Gratis per  Vista sfondo desktop

Mi avete fatto

  • 254,235 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: