La morte apparente di Marge Simpson

Domani in edicola con l’Opinione

Una delle ultime operazioni tardodadaistiche dei blog italiani è riuscita una volta di più a far riflettere i vecchi media (mentre i nuovi pubblicitari sghignazzano) su quanto grande possa essere il potere di una bufala ben distribuita. I blog, che sono il territorio dei giornalisti fai da te ad alto tasso di professionalità fake, ogni tanto danno il meglio di sé.

Quando, senza alcun bisogno di fingere qualità o competenze che non hanno, e che non avrebbe alcun senso per loro avere, esprimono una forza che è invece gli è propria ed esclusiva, come connaturata a questi scrittori di internet. Non c’è giornalista in odore di Pulitzer al mondo che sappia dare una notizia finta come un blogger in odore di farsi quattro risate (anche alle spalle di fior di direttori), o di farsi linkare o notare. Questo, perché è nel codice genetico del blogger, da prima ancora che si chiamasse così, da quando era semplicemente l’animatore o il molestatore dei gruppi di discussione di Usenet (ancora validamente attivi sullo scibile e nel mondo, del resto), deridere il medium ufficiale, il comunicatore patentato, il pianeta delle scimmie che voleva ricolonizzare.

Il blogger, se ci pensate, è la parodia nata del giornalista della carta stampata, è come una scimmia che lo sfotte allo specchio facendo tutto il contrario di quello che fa lui, sebbene con perfetta sincronia.
Il tema del caso di questi giorni è solo relativamente triviale: la presunta morte di una delle presenza fisse all’interno di una delle serie televisive più amate di sempre.

Il 17 di questo settembre compare su Giornalettismo.com un post a firma Ciro Ascione (guardacaso, troll confesso, disturbatore professionista della rete), che annuncia la decisione, da parte della produzione dei Simpson, di far morire Marge, la madre di famiglia della famiglia gialla, al termine della ventesima stagione della serie. Non si riportano fonti della fuga di notizie, se non quella di un fantomatico responsabile del “visual catering”. La morte non dovrebbe avvenire in maniera “eroica, ma non si esaurirà nemmeno in una gag facile”.

Immediatamente anche i più autorevoli blog televisivi italiani si occupano di riportare la notizia. Dopo qualche giorno, come nella famosa barzelletta sul carabiniere che muore in ritardo rispetto alle altre vittime della barzelletta che fa letteralmente morire dal ridere, anche alcuni giornali e testate web fanno lo stesso. E’ il caso di Libero e di Dagospia, in particolare. Ricordiamo nell’occasione che Dagospia fu anche la prima fonte a riportare la falsa intercettazione fra Berlusconi e Confalonieri, che costò la chiusura al blog La privata Repubblica.

Bisogna attendere il 23 settembre per un nuovo post di Giornalettismo.com, blog dedicato proprio al dibattimento umoristico e non sul rapporto fra vecchi e nuovi media, da parte di una squadra di blogger prestati al giornalismo e viceversa: doppiamente insider di mondi apparentemente in lotta, ma felici ogni tanto lavarsi l’un l’altro le mani.

Il post rivendica l’origine fake della notizia e l’effettiva bravura del suo autore, il troll Ciro Ascione. Se ne rammenta il curriculum con una breve rassegna delle sue imprese sul web, fra cui la storica invenzione di un’Associazione Borromeo contro la violenza nei videogiochi, negli anni ’90.
Chissà Feltri e D’Agostino come l’avranno presa.

7 Responses to “La morte apparente di Marge Simpson”


  1. 1 Neottolemo settembre 25, 2008 alle 5:43 pm

    Con d’agostino si ha campo facile ormai… Quel tizio è la parodia di un blogger.

  2. 2 simone settembre 26, 2008 alle 12:35 am

    la fox e tutto lo staf dei smpos disegniatori doppiatori fonici ecc ecc ecc faranno bene ha cercare un nuovo inmiego dopo la morte di marge non è certo un personaggio secondario rimpizzabile come mood ricordate ? comunque sia buon licenziamento se fate morire marge siete piu stupidi di homer

  3. 3 Stefania settembre 26, 2008 alle 9:09 am

    In effetti… ci sono cascata anche io. Difficile che un fan dei Simpsons resista dall’andare a leggere la notizia… E di fans dei Simpsons o simpatizzanti ce ne sono in giro!

  4. 4 maria ottobre 13, 2008 alle 8:22 am

    nooo marge nooo non potete anche lei è importante la bacchettona dei simpson uccidete flanders ma marge nooooo

  5. 5 Vinny dicembre 4, 2008 alle 8:02 pm

    come dovrebbe dire in questi casi Homer:’Dooooooh!!!!’ non uccidete Marge!!!!

  6. 7 christian dicembre 23, 2008 alle 8:11 pm

    non uccidetela !!!!!!!!!!!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Contatti

Potete scrivermi qui

Feed

Twitter

Badges

Blogarama - The Blog Directory Arts & Entertainment Blogs - BlogCatalog Blog Directory Sfondi Desktop Gratis per  Vista sfondo desktop

Mi avete fatto

  • 255,073 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: