Chi lascia il Brignano vecchio per il nuovo

enrico brignano

In edicola con l’Opinione.

E’ stata interessante la puntata di “Palco e Retropalco” (Rai 2) dedicata Enrico Brignano, sia per la sua contestualizzazione nei momenti durissimi che la satira italiana sta vivendo in televisione, sia per quello che testimonia dell’evoluzione di un personaggio anomalo fra i suoi colleghi e rivali.

Brignano nacque come ragazzo prodigio tardivo del Maurizio Costanzo Show, con la parte del maldestro dialettale, specialmente con le donne, ma portando questa vecchia responsabilità ad un nuovo livello, puntando sul glottologico (grandissimo imitatore di accenti, con caratterizzazione anche psico-sociale della parlata) e sull’immediatezza fra ruolo nella gag e ruolo come ospite. Spesso era impossibile distinguere fra le due fasi della sua presenza, e non sappiamo ancora oggi se ciò rappresentò più uno sprone per la sua carriera televisiva o più un ostacolo per quella sentimentale. I più crudeli ritengono che la cosa abbia favorito e a tratti sfavorito entrambe nella stessa misura.

Il ragazzo prodigio tardivo del Maurizio Costanzo Show è un mestiere delicato, che richiede davvero una grande capacità. Ripetere per mesi lo stesso sketch (simulandone la freschezza) è una missione impervia, soprattutto se si viene presentati al pubblico da un uomo di un certo prestigio che vi indica come un nipotino durante un pranzo di Natale, invitandovi a mettervi in piedi su una sedia per recitare una poesia. Spesso, appunto, dialettale. E, questo, senza permettersi di essere ripetitivo, a meno che non vogliate finire come quei due comici che si assiepavano fra il pubblico del Parioli, uno grasso e scuro e uno alto e biondo di cui non tutti ricordano il nome, e nessuno l’utilità.

Oggi Enrico è molto cambiato. L’esperienza sul grande schermo lo ha reso un personaggio a tutto tondo. Certo, ogni tanto tornare sul ruolo del maldestro dialettale gli piace, ma più per ricordare che è ancora il vecchio ragazzo prodigio tardivo di un tempo, che per farci ridere veramente. Così, al cinema propone un personaggio difettoso ma adorabile, che contiene al tempo stesso la timidezza e la concretezza, la buona e la cattiva sorte di un bravo attore condannato ad indossare sì una maschera, ma la migliore maschera che gli potrebbe capitare: quella che gli somiglia di più.

Palco e Retropalco propone un suo monologo teatrale di ampio respiro: “A briglia sciolta”. Tocca gli argomenti più disparati, dalla socialità da chat fino a episodi della vita di provincia, bozzetti alla Maupassant ma post-moderni abbastanza da essere trattati ognuno con il suo particolare accento, forse per rinverdire la tradizione glottologica di cui sopra. E’ principalmente un monologo, o una serie di monologhi; ma non per questo non è dotato dei suoi momenti ricreativi, come gli stacchetti musicali fra una parte e l’altra, affidati a un corpo di ballo di strabone decontestualizzate, che forse sono una parte dell’eredità di Buona Domenica che Brignano si contende con Claudio Lippi e Massimo Lopez.

Ma qual è la vera novità? La novità è che nessuno dei monologhi proposti fa effettivamente ridere. Dove il vecchio Enrico ripetitivo e natalizio poteva a volte far sorridere, a volte – lo ammettiamo – anche far sganasciare (nei ruoli da donna agitata, soprattutto), il nuovo Brignano è un lontano ricordo di temi mutuati da Checco Zalone (sviluppati dall’originale in modo spesso geniale) o di stili da vecchio comico romano agli esordi. Uno di quelli in quei filmati recuperati per miracolo in cui si vede un grande di poi ancora impacciato col microfono o con la scaletta, e ci si domanda come abbia fatto poi a diventare poi quello che conosciamo.

0 Responses to “Chi lascia il Brignano vecchio per il nuovo”



  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Contatti

Potete scrivermi qui

Feed

Twitter

Badges

Blogarama - The Blog Directory Arts & Entertainment Blogs - BlogCatalog Blog Directory Sfondi Desktop Gratis per  Vista sfondo desktop

Mi avete fatto

  • 254,469 visite

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: